27 ottobre 2019
18:15

manifesto-2019

FESTIVAL TERRA D’ORGANI ANTICHI: MELODIE TRA VECCHIO E NUOVO MONDO

Un Viaggio a ritroso nel Tempo, tra Vecchio e Nuovo Mondo. E’ questo l’accattivante titolo del concerto organizzato nell’ambito della XIV edizione del Festival Terra d’Organi Antichi che si terrà a Camerino domenica 27 ottobre alle ore 18.15 presso la chiesa del Seminario.

Giorgio Matteoli ai flauti dolci e Massimo Felici alla chitarra eseguiranno un repertorio di musiche scelte compiendo un affascinante viaggio cronologico a ritroso dal Novecento al Rinascimento. Dalle musiche del Novecento in Argentina, Brasile, Francia con brani celebri di Piazzolla, Heitor Villa-Lobos, Erik Satie, i musicisti attraverseranno l’età romantica in Spagna e Norvegia proponendo brani di Enrique Granados, Isaac Albéniz, Edvard Grieg, fino ad arrivare al Barocco e al Rinascimento in Germania, Inghilterra e Olanda, con brani di G.Ph. Telemann, J.S. Bach, G.Fr. Haendel, J. Van Eyck.

Giorgio Matteoli è flautista, violoncellista e direttore d’orchestra. E’ membro fondatore del Quartetto d’archi “The Palm Court Quartet” (con repertorio cross-over) nonché direttore-solista  dell’ensemble barocco “Festa Rustica”, tra i più accreditati gruppi vocali-strumentali su copie di strumenti antichi della scena nazionale ed internazionale. E’ docente di ruolo di flauto dolce e Musica d’Insieme per Strumenti Antichi presso il conservatorio “Cherubini” di Firenze. Presidente dell’associazione Early Music Italia, è ideatore e direttore artistico del fortunato Festival “Brianza Classica”, festival cameristico interprovinciale giunto alle soglie della XVI edizione.

Definito dall’American Records Guide “uno dei migliori chitarristi europei mai ascoltati”, Massimo Felici deve la sua formazione ad Agostino Valente e Stefano Grondona. Si è perfezionato con Oscar Ghiglia presso l’Accademia Chigiana di Siena e la Musik-Akademie di Basilea, ottenendo numerosi premi e riconoscimenti di studio. Nell’ambito della sua attività cameristica sono degni di nota i sodalizi con il chitarrista Lorenzo Micheli, con il flautista Massimo Mercelli, con la cantante Manuela Custer, con il Quartetto Chitarristico “Leonardo”, con l’Ensemble ’05, con Gianni Lenoci e i gruppi di sperimentazione “Hocus Pocus” e “Il Tempo Sospeso”. Membro del New York Alaria Chamber Ensemble, è titolare della Cattedra di Chitarra presso il Conservatorio “Arrigo Boito” di Parma.

Un concerto dunque da non perdere quello di domenica per la valenza storico-artistica del repertorio musicale eseguito da due musicisti di assoluto rilievo. Il concerto costituisce la seconda tappa a Camerino del Festival Terra d’Organi Antichi, tradizionale rassegna itinerante che continuerà il suo percorso in diverse località delle province di Macerata e Ancona fino al mese di dicembre.


Cerca nel sito