i-premiati2Un momento suggestivo per la città ducale è il Premio Il Camerte “Appuntamento ormai tradizionale” come ha sottolineato, nell’inaugurare l’evento, la dott.ssa Donatella Pazzelli presentatrice della prestigiosa cerimonia, giunta alla XIV edizione. Fiore all’occhiello dell’intenso calendario dell’Associazione Turistica “Pro-Camerino” “IL CAMERTE” si avvale della collaborazione dell’assessorato alla cultura e al turismo e del patrocinio dell’amministrazione comunale.
Nella sala consiliare di Palazzo comunale Bongiovanni l’ambito premio è stato assegnato, sabato 14 gennaio, alla Scuola Dante Alighieri di Camerino (direttrice Gabriela Gagliardini, coordinatrice Anna Poeti) per l’incessante organizzazione di soggiorni di studio, grazie ai quali la città di Camerino viene conosciuta e valorizzata in Italia e all’estero.
L’artistica riproduzione del busto di Giulio Cesare da Varano, signore e mecenate della Camerino quattrocentesca, è stata quindi consegnata ai rappresentanti della Scuola Dante Alighieri dal sindaco Dario Conti e dal presidente dell’Associazione Turistica “Pro-Camerino” Renzo Riccioni.
“La Scuola svolge meritoria attività culturale e turistica - sottolinea il vicesindaco e assessore alla cultura e al turismo Gianluca Pasqui - e sta portando il nome di Camerino nel mondo e nello stesso tempo…il mondo a Camerino perché sono sempre più numerosi i ragazzi che arrivano da ogni parte del globo!”.
“La Scuola di italiano “Dante Alighieri” in dieci anni ha portato a Camerino centinaia e centinaia di studenti - sottolinea ancora l’ass Pasqui - provenienti da 61 nazioni (tra cui Australia, Argentina, Brasile, Spagna, Germania, Russia e Giappone) che, oltre ad imparare l’italiano, hanno avuto occasione di conoscere l’Italia e Camerino in particolare!”.
Nella cerimonia sono stati conferiti altri due importanti riconoscimenti per ‘incoronare’ camerti eccellenti: il dott Marco Chiarello direttore dell’unità operativa di Anestesia e Rianimazione dell’Area Vasta 3 e il maestro pasticcere Paolo Attili del Torrone Francucci. Due significative personalità che nel 2011 si sono particolarmente distinte.
Il dottor Marco Chiarello, nel 2011 ha avuto l’onore della stampa nazionale per la sua opera nella sanità. Il suo impegno nella direzione dell’Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione è stato caratterizzato, negli anni, da grande professionalità, passione e dedizione, qualità che hanno contribuito ad elevare il prestigio di Camerino a livello nazionale.
Nel 1999 ha assunto la Direzione dell’Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione dei due blocchi operatori di Camerino e San Severino Marche dell’Asur z.t. 10 Camerino. Grazie alla sua opera tale modello sanitario camerinese è esportato in ambito provinciale, regionale e nazionale, con una percentuale di sopravvivenza dell’87% contro una media nazionale dell’82%. Questi dati sono l’ottimo risultato ottenuto dell’impegno, senza sosta, del dottore e della sua equipe.
Il maestro pasticcere Paolo Attili , dopo aver rilevato nel 1983 la già premiata casa Francucci, produttrice dell’omonimo torrone, ha portato, anno dopo anno, la specialità tradizionale del torrone camerinese alla ribalta in Italia, in Europa e perfino in Giappone, aggiungendo estro e passione a materie prime di alta qualità, facendone così un prodotto unico nel suo genere. Nel 2002 l’idea di stendere il torrone per le vie della città e nel 2007 la conquista del “GUINNESS WORLD RECORD” con 408,61 m hanno portato Camerino e il suo torrone ad essere conosciuti a livello nazionale e internazionale. Nella decima edizione del 2012 con 767,27 m ritorniamo ad essere la città del torrone più lungo del mondo.
La cerimonia è stata allietata dagli intermezzi musicali a cura della pianista Chiara Ercoli e del maestro soprano Frédérique Anne Willem.
Questi i componenti della Giuria dell’edizione 2011 de “Il Camerte”:
Renzo Riccioni - Presidente dell’Associazione Turistica Pro-Camerino
Gianluca Pasqui - Vicesindaco e Assessore alla Cultura e Turismo del Comune di Camerino
Sara Spuntarelli - Università degli Studi di Camerino
Nello Tranzocchi - Vicario generale dell’Arcidiocesi di Camerino - San Severino Marche
Dino Jajani - giornalista del settimanale l’Appennino Camerte
Emanuele Pieroni- giornalista del settimanale “Nuovo Chienti e Potenza”


Cerca nel sito